Monreale

Nella città di Monreale sono ancora visibili i pittoreschi cortili e le caratteristiche stradine, fiancheggiate da grandi e semplici case, che ci conducono alla grande piazza sita al centro del paese, sulla quale sorge il Duomo. Il Duomo, dedicato a Santa Maria la Nuova e costruito a partire dal 1174 per volere del re normanno Guglielmo II, è il simbolo di una raffinata mescolanza di stili architettonici come quello islamico, quello bizantino e romanico che convergono a creare una delle maggiori opere del medioevo siciliano.

Esso venne edificato insieme all'abbazia, al palazzo reale e al palazzo arcivescovile con i quali forma un complesso omogeneo.

Il suo interno è ricco di mosaici e vi sono tre navate erette secondo la tipica forma a croce bizantina con pianta quadrata e con tre absidi. Gli innumerevoli e splendidi mosaici dorati, che tappezzano le pareti delle navate, eseguiti tra il XII e il XIII secolo, sono un capolavoro delle maestranze locali. Essi rappresentano il ciclo dell'Antico e del Nuovo Testamento con specifiche legende in lingua latina e greca.

Innumerevoli e meravigliose sono le opere artistiche che si possono ammirare all'interno del Duomo, preziose e ricche di un alone storico che fa da filo di unione tra il passato e il presente. Attraverso una nascosta porticina, sistemata nella navata destra, percorrendo diverse stanzette interne si accede ai cosiddetti terrazzi del Duomo dai quali si può godere di una magnifica vista panoramica che spazia su l'intera valle della Conca d'Oro.

Meteo

Richiesta Disponibilità